Show Info

Trattamento Iva applicabile alla costruzione di una struttura per autistici assimilata a civile abitazione

10 Febbraio 2020|

Alle cessioni di beni finiti e alle prestazioni di servizi, dipendenti da contratto di appalto, stipulato per la costruzione di una struttura socio-assistenziale per autistici, si applica, ai sensi dei numeri 127-quinquies, 127-sexies) e 127-septies della Tabella A, Parte III, D.P.R. n. 633/1972, l’aliquota Iva del 10% se la suddetta struttura è qualificabile come "casa di cura" o "ricoveri", assimilate alle civili abitazioni. Se la struttura sia realizzata sulla base di un unico contratto di appalto con corrispettivo unico forfettario, l’intera prestazione è da assoggettare all’aliquota Iva più elevata.
Il reverse charge risulta applicabile al ricorrere delle condizioni di cui all’art. 17, co. 6, lett. a) e a-ter), D.P.R. n. 633/1972, a prescindere dall’aliquota Iva applicabile all’operazione.