Ultima ora

Trasferimento d’azienda e derogabilità art. 2112 c.c.

Qualora le imprese destinatarie di trattamenti di integrazione salariale sia pur in deroga o dichiarate insolventi, ma alle quali non siano applicabili le disposizioni in materia di procedure concorsuali in quanto imprese non commerciali, versino inequivocabilmente – in quanto accertato da una pubblica autorità – in stato di crisi e, attraverso lo strumento del trasferimento d’azienda possano mantenere, almeno parzialmente, il proprio standard occupazionale, può trovare applicazione la disposizione di cui all’art. 47, co. 4 bis e 5, della L. n. 428/1990 concernenti la derogabilità all’art. 2112 c.c. relativo al mantenimento dei diritti dei lavoratori in caso di trasferimento d'azienda (Ministero del lavoro, interpello 17 dicembre 2014, n. 32).