Ultima ora

Tax credit pubblicità: dati errati nel cassetto fiscale

Con un comunicato stampa del 14 marzo 2020, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha reso noto che a causa di un’anomalia del sistema, sono stati indicati, indebitamente, nel cassetto fiscale di soggetti richiedenti il credito d’imposta per investimenti in pubblicità, importi relativi a tale beneficio non ancora verificati. Pertanto, ai fini della fruizione del tax credit pubblicità per l’anno 2019 si invita a far riferimento unicamente al provvedimento del dipartimento dell'informazione e editoria di individuazione degli aventi diritto e dei relativi crediti spettanti.