Ultima ora

Sisma bonus ed ecobonus per edificio collabente distrutto e ricostruito

È possibile beneficiare sia del sisma bonus che dell’ecobonus per un edificio "collabente" (F/2), completamente demolito e ricostruito con contestuale riduzione delle unità abitative a condizione che risulti, attraverso il titolo amministrativo rilasciato dal comune che autorizza i lavori, che l'opera consista in un intervento di conservazione del patrimonio edilizio esistente e non in un intervento di nuova costruzione. Inoltre, ai fini dell’ecobonus deve essere soddisfatta l’ulteriore condizione che gli ambienti in cui si realizza l'intervento di risparmio energetico agevolabile siano dotati di impianti di riscaldamento, fatta eccezione per gli interventi di installazione dei pannelli solari, dei generatori alimentati a biomassa e delle schermature solari. Il limite di spesa detraibile è determinato moltiplicando l’ammontare di 136.000 euro per le unità immobiliari esistenti prima della demolizione. (Agenzia delle Entrate - Risposta n. 138 del 2020).