Ultima ora

Rimborso IVA escluso per migliorie su beni di terzi in comodato

La Corte di Cassazione ha affermato che deve ritenersi non ammissibile la richiesta di rimborso dell'IVA assolta per opere di ampliamento eseguite su un immobile di terzi detenuto in comodato, in quanto non riconducibili alla fattispecie di acquisto di beni ammortizzabili, ma più propriamente a quella degli oneri pluriennali e perciò esclusa dalla specifica disciplina di rimborso (Ordinanza 04 novembre 2020, n. 24518).