Ultima ora

Riforma Fornero: precisazioni INPS sul Fondo di solidarietà residuale

In attuazione della previsione dell’art. 3, co. 19 della L. n. 92/2012, è stato istituito presso l’Inps il Fondo di solidarietà residuale per il sostegno del reddito per i settori non coperti dalla normativa in materia di integrazione salariale. Al Fondo contribuiscono solo le imprese che impiegano mediamente più di 15 dipendenti. Nella determinazione del numero dei lavoratori occupati devono essere ricompresi i lavoratori di qualunque qualifica (lavoranti a domicilio, dirigenti, ecc.), con esclusione degli apprendisti, degli assunti con contratto di inserimento e di reinserimento lavorativo (Circolare Inps del 2 settembre 2014, n. 100).