Show Info

Registro, il Fisco apre ai rimborsi su atti pregressi

3 Novembre 2014|
In seguito alla sentenza n. 6 del 2014 della Corte Costituzionale, anche per le abitazioni acquisite per asta pubblica è possibile chiedere di determinare l’imponibile ai fini delle imposte di registro, ipotecaria e catastale applicando il criterio del "prezzo valore". Con riferimento agli atti precedenti alla suddetta sentenza, in presenza dei requisiti soggettivi e oggettivi, l’Agenzia delle Entrate riconosce la possibilità di fruire della tassazione di favore e chiedere il rimborso della maggiore imposta versata, integrando l’istanza di rimborso con l’apposita dichiarazione di optare per la tassazione ai sensi dell’art. 1, co. 497, della Legge n. 266/2005. (Risoluzione n. 95/E del 2014).