Ultima ora

Regime fiscale del passaggio da associazione professionale e società commerciale

Il passaggio dalla forma di associazione professionale e quella di società in accomandita semplice, per la prosecuzione dell’attività professionale (dottori commercialisti), costituisce un’operazione fiscalmente rilevante, a prescindere che avvenga come trasformazione ovvero come conferimento dello studio associato. Questo significa che l’operazione produce plusvalenze e compensi, che concorrono a formare il reddito di lavoro autonomo in capo agli associati. In seguito al passaggio, il reddito prodotto si qualifica come reddito d’impresa (Agenzia delle Entrate - Risposta ad interpello n. 107/2018).