Show Info

Quando le cessioni di oro da investimento sono esenti da IVA

14 Aprile 2021|

Nel commercio in oro da investimento è prevista l’esenzione Iva qualora la vendita riguarda lingotti e placchette con purezza pari o superiore a 995 millesimi e monete d'oro di purezza pari o superiore a 900 millesimi, coniate dopo il 1800. In assenza di tali requisiti il metallo prezioso deve considerarsi oro industriale e non da investimento e la sua cessione pertanto è da intendersi imponibile con obbligo di assolvimento dell'Iva da parte del cessionario, mediante l'applicazione del reverse charge (inversione contabile) (Agenzia Entrate - risposta di consulenza giuridica 13 aprile 2021, n. 4).