Ultima ora

Peer to Peer lending: tassazione dei proventi

Ai proventi derivanti da investimenti effettuati tramite una piattaforma di servizi Peer to Peer Lending (cd. "P2P Lending") operante in uno stato estero europeo che non è gestita da un soggetto autorizzato dalla Banca d'Italia non è applicabile la ritenuta alla fonte a titolo di imposta. In tal caso, l’eventuale ritenuta applicata dalla Piattaforma deve essere considerata a titolo di acconto, e i proventi devono essere indicati nella dichiarazione dei redditi, in particolare tra i redditi di capitale alla Sezione I-A del modello di dichiarazione, concorrendo alla formazione del reddito complessivo. (Agenzia delle Entrate - Risoluzione 25 settembre 2020, n. 56/E).