Show Info

Note di variazione in caso di operazioni con l’estero

30 Aprile 2021|

Fermo restando che nelle ipotesi di cessioni di beni o di prestazioni di servizi effettuate da un soggetto passivo stabilito in un altro Stato UE il cessionario/committente integra i documenti ricevuti secondo il meccanismo del c.d."reverse charge", procedendo a versare, nel caso, la relativa imposta, lo stesso cessionario/committente, nel rispetto della legge, ha sempre la possibilità di variare in diminuzione l'imponibile/imposta dell'operazione, operando la conseguente detrazione (Agenzia Entrate - risposta 30 aprile 2021, n. 308).