Show Info

Negoziazione fondi mobiliari chiusi: i chiarimenti del Fisco

19 Novembre 2014|
In merito agli adempimenti connessi alla negoziazione di fondi mobiliari, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che per i proventi periodici e gli altri proventi determinati in sede di rimborso, anche parziale, delle quote il sostituto d’imposta tenuto all’applicazione della ritenuta d’imposta è l’emittente delle quote, ossia la SGR. Per i redditi di capitale derivanti dalla cessione di quote il sostituto d’imposta è il soggetto incaricato della cessione (SGR o intermediario). Se la cessione avviene senza intermediari, la tassazione deve essere effettuata dal contribuente, non esercente attività d’impresa, in sede di dichiarazione dei redditi (quadri RM e RT). In base alla normativa antiriciclaggio, comunque, il trasferimento di titoli al portatore il cui valore sia pari o superiore a mille euro deve sempre essere fatto per il tramite di intermediari abilitati. (Risoluzione n. 101/E del 2014).