Ultima ora

Legittimi i controlli del datore per tutelare il patrimonio aziendale

La Suprema Corte di Cassazione, con la recente sentenza del 4 dicembre 2014, n. 25674, ha ribadito che sono legittimi e non violano lo Statuto dei lavoratori i controlli del datore di lavoro attraverso l’agenzia investigativa se diretti non a verificare il mero eventuale inadempimento contrattuale del lavoratore, ma illeciti riguardanti il patrimonio aziendale. Nel caso di specie, i Giudici hanno affermato, pertanto, la legittimità del licenziamento della cassiera di un supermercato che non registrava le vendite dei prodotti intascando poi i corrispettivi pagati dai clienti, laddove la condotta addebitata all’incolpata è risultata registrata nel rapporto dell’agenzia investigativa.