Ultima ora

Lavoratore autonomo non più residente in Italia: tassazione del reddito

L’Agenzia delle entrate con la risposta 11 dicembre 2019, n. 512 ha dato chiarimenti sul trattamento fiscale, ai fini delle imposte sul reddito, dei compensi per attività di lavoro autonomo professionale fatturati in un periodo di imposta precedente a quello di effettiva percezione, in cui il percipiente non è più fiscalmente residente in Italia. In caso di soggetto non residente, la ritenuta a titolo di imposta del 30 percento esaurisce la pretesa tributaria.