Show Info

Invio dei corrispettivi telematici anche prima del 1° luglio 2019

21 Giugno 2019|

L’Agenzia delle Entrate ha nuovamente ribadito che qualora il contribuente con un volume d’affari superiore a 400.000,00 euro voglia, su base volontaria, mettere in servizio i registratori telematici prima del 1° luglio 2019, può conseguentemente procedere alla memorizzazione ed invio telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri nel rispetto dell’art. 2, co. 1, D.Lgs. n. 127/2015. Qualora più punti di vendita facciano capo ad un unico soggetto passivo Iva, l’attivazione anticipata dei registratori telematici dovrà avvenire contestualmente per tutti i punti vendita (Agenzia Entrate - risposta 21 giugno 2019, n. 201).