Ultima ora

INPS: precisazioni sull’esenzione dalla reperibilità per malattia

Relativamente all’esenzione dalla reperibilità per malattia, l’Inps, con comunicato del 23 ottobre 2018, chiarisce che, qualsiasi eventuale annotazione nelle note di diagnosi della dizione "Codice E" non può evidentemente produrre alcun effetto di esonero né dal controllo né dalla reperibilità, rimanendo possibile la predisposizione di visite mediche di controllo domiciliare sia a cura dei datori di lavoro che d’ufficio.