Ultima ora

Indennità maternità autonome, necessaria l’autocertificazione in caso si sospensione contributiva

In merito alla trattazione delle richieste di congedo di maternità/paternità da parte dei lavoratori e delle lavoratrici autonome che beneficiano del periodo di sospensione dell’obbligo di versamento contributivo, pur in assenza del regolare versamento dei contributi dovuti nel periodo indennizzabile, la tutela della maternità/paternità può comunque essere riconosciuta al richiedente, salvo poi effettuare un successivo controllo della regolarità al termine del periodo di sospensione (Inps, messaggio 03 agosto 2020, n. 3030).