Show Info

Imposta di registro: atto di comunione con natura dichiarativa

17 Giugno 2021|

Il contratto di costituzione di comunione, con il quale i coniugi conferiscono i rispettivi compendi immobiliari di uguale valore, divenendo titolari di una quota ideale della massa comune, è espressione della autonomia negoziale delle parti, e pertanto è riconducibile agli atti di natura dichiarativa. Ne consegue che detto atto di comunione è soggetto all’imposta di registro in misura proporzionale dell’1 per cento. (Agenzia delle Entrate - Risposta 16 giugno 2021, n. 413).