Ultima ora

Il lavoratore non comunica l’assenza per arresto: legittimo il licenziamento

Con sentenza del 1° dicembre 2014, n. 25380, la Corte di Cassazione ha affermato che, è legittimo il licenziamento per giusta causa del lavoratore che non comunica tempestivamente all'azienda il mancato rientro a lavoro perché sottoposto a custodia cautelare in carcere.