Ultima ora

Fatturazione delle prestazioni di medicina e chirurgia estetica

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che per le prestazioni di medicina e chirurgia estetica effettuate nei confronti delle persone fisiche si applica, per il 2019, il divieto di fatturazione elettronica tramite SdI, a prescindere dalla detraibilità e dall’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria. In tal caso, l’obbligo di documentare la prestazione può essere assolto tramite fattura elettronica extra SdI o in formato analogico ovvero tramite ricevuta fiscale (ove previsto). Devono essere documentate con fattura elettronica SdI, invece, le prestazioni di medicina e chirurgia estetica rese a soggetti diversi dalle persone fisiche. L’obbligo di fatturazione SdI opera anche per le cessioni di prodotti estetici a persone fisiche, salvo che i relativi dati siano trasmessi a STS; in tale ultima ipotesi la cessione è documentata con ricevuta fiscale o scontrino fiscale, fattura elettronica extra SdI o analogica. (Risposta a interpello n. 103/2019).