Ultima ora

Errata fatturazione Gruppo IVA: regolarizzazione

La corretta indicazione della partita IVA del cessionario o committente rientra tra i requisiti richiesti ai fini della regolarità della fattura. Pertanto, la fattura ricevuta dal Gruppo IVA con indicazione della partita IVA del singolo aderente ante adesione, in luogo della partita IVA di Gruppo, deve considerarsi irregolare. Per la regolarizzazione della stessa deve essere emessa autofattura che riporti nella sezione cessionario/committente i dati anagrafici e la partita IVA del Gruppo e il codice fiscale del singolo aderente. La trasmissione dell’autofattura al SdI con codice TipoDocumento (TD20) sostituisce l’obbligo di presentazione dell’autofattura in formato analogico all’Ufficio dell’Agenzia delle entrate territorialmente competente (Agenzia delle Entrate - Risoluzione n. 72/E del 2019).