Show Info

Rimborso Iva su vendite a distanza in paesi Ue

19 April 2021|

Con riferimento alle vendite a distanza di beni in paesi dell’Unione Europea, per le quali sia definitivamente accertata e versata l’imposta nello Stato estero di destinazione, la domanda di rimborso dell’Iva erroneamente versata in Italia deve essere presentata entro due anni dalla data di notifica dell’atto impositivo da parte della competente autorità estera. Qualora, invece, l’errato versamento dell’Iva in Italia non abbia riscontro in un accertamento dell’autorità estera, il termine biennale per la domanda di rimborso decorre dal momento in cui l’imposta è stata assolta in Italia. (Agenzia delle Entrate - Risposta 16 aprile 2021, n. 255).