Show Info

Le collaborazioni dei medici arruolati contro il Covid rientrano nell’attività professionale

8 July 2021|

I compensi erogati dal Ministero ai medici professionisti, arruolati per contrastare l’emergenza Covid-19, mediante contratti di collaborazione coordinata e continuativa della durata di 90 giorni, si configurano quali redditi di lavoro autonomo e non redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente. Nel caso in cui il medico operi in regime forfetario, le ritenute indebitamente operate dal Ministero possono essere recuperate in sede di dichiarazione dei redditi o chieste a rimborso (Agenzia delle Entrate - Risposta 7 luglio 2021, n. 463).