Show Info

By Rivista Labor – Pacini Giuridica · 30 May 2024

Rivista

Gli ammortizzatori sociali per il lavoro autonomo “puro”

Il contributo esamina gli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto che, alla luce dell’espansione del sistema di sicurezza sociale oltre i confini della subordinazione, tutelano attualmente i lavoratori autonomi “puri”. In particolare, esso si sofferma sull’Iscro, istituita per i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione Separata INPS, e sulle misure predisposte dalle diverse Casse di previdenza privatizzate per i loro iscritti. L’obiettivo del contributo è di comprendere da un lato se, nonostante le peculiarità del lavoro autonomo, tali ammortizzatori sociali possano intendersi come una diretta ed efficace attuazione della disposizione di cui all’art. 38, comma 2, Cost., dall’altro, se essi concretizzino le indicazioni sovranazionali, valorizzando e tutelando il lavoro autonomo nelle sue multiformi manifestazioni.

The essay examines the social safety nets that, in light of the expansion of the social security system beyond the boundaries of subordination, currently protect ‘genuine’ self-employed workers. Specifically, it focuses on Iscro, introduced for self-employed workers registered in the Gestione Separata INPS, and on the measures arranged by the various privatised social security institutions for their members. The aim of the contribution is to understand, on the one hand, whether, despite the peculiarities of self-employment, these social safety nets can be understood as a direct and effective implementation of the provision in Article 38(2) of the Italian Constitution, and, on the other, whether they realise the supranational indications, enhancing and protecting self-employment in its multifaceted manifestations.

L'articolo Gli ammortizzatori sociali per il lavoro autonomo “puro” sembra essere il primo su Rivista Labor - Pacini Giuridica.