Show Info

Fattura emessa nei confronti del Gruppo Iva: errata indicazione della P.IVA

18 May 2020|

Qualora il committente abbia già regolarizzato mediante autofattura l’errata indicazione in fattura della sua partita IVA in luogo di quelle del gruppo IVA, senza comunicare al fornitore l’errore commesso, quest’ultimo non ha più necessità di emettere una nota di variazione di cui all’art. 26, D.P.R. n. 633/1972 per correggere a sua volta il medesimo errore. In tale evenienza è sufficiente che il fornitore annoti sul registro IVA vendite che la regolarizzazione della fattura è avvenuta mediante emissione di autofattura da parte del committente, documento che deve essere conservato agli atti senza essere anch'esso annotato nel registro IVA vendite (Agenzia Entrate - risposta 18 maggio 2020, n. 133).