Show Info

Distributori automatici senza “porta di comunicazione”: certificazione corrispettivi

4 Ottobre 2021|

Alla macchina (distributore automatico) collocata in un luogo aperto al pubblico, che eroga prestazioni di servizi, si applica in ogni caso l'obbligo di memorizzazione elettronica ed invio telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri, salvo le ipotesi di operazioni escluse dall’obbligo di certificazione. Al momento del pagamento, il corrispettivo deve essere certificato mediante fattura, se richiesta dal consumatore oppure se si tratta di un soggetto che agisce come impresa o professionista; in assenza di fattura, la certificazione è effettuata tramite "documento commerciale", memorizzazione elettronica ed invio telematico dei dati. (Agenzia delle Entrate - Principio di diritto 01 ottobre 2021, n. 14).