Ultima ora

Corrispettivi telematici: il volume d’affari complessivo fa scattare l’obbligo anticipato

Ai fini della decorrenza dell’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri all’Agenzia delle Entrate, si tiene conto del volume d’affari complessivamente realizzato nel 2018 dall’impresa, riferito sia alle operazioni relative ad attività di commercio al dettaglio e assimilate, sia a quelle relative ad altre attività soggetta a fatturazione. Pertanto, se il volume d’affari 2018 così calcolato risulta superiore a 400 mila euro, l’obbligo decorre dal 1° luglio 2019; in caso contrario, decorrerà dal 1° gennaio 2020 (Agenzia delle Entrate - Risposta a interpello n. 209 del 2019).