Ultima ora

Chiarimenti sulla cessione del credito Iva futuro

La notifica dell'atto di cessione del credito all'ufficio dell'Agenzia delle entrate competente in base al domicilio fiscale del contribuente, va effettuato dopo la presentazione della dichiarazione/modello in cui confluisce il credito futuro ceduto e chiesto a rimborso, perché è solo da tale data che il credito IVA spettante diviene certo e definito, cristallizzandosi nella scelta operata dal contribuente tra le alternative in proposito offerte dall'ordinamento (Agenzia Entrate - risposta 13 ottobre 2020, n. 469).