Ultima ora

Azienda truffatta dal proprio agente: recupero dell’iva versata

L’azienda incolpevole e inconsapevole, che subisce una truffa dal proprio agente per falsi ordini di merce rimasti insoluti, ha diritto di recuperare l’imposta versata per gli ordini fatturati, in relazione alla quale non ha potuto esercitare la rivalsa, mediante variazione in diminuzione dell’IVA a decorrere dalla sentenza definitiva di accertamento della truffa. Qualora sia stato superato il termine per la dichiarazione IVA integrativa a favore, la restituzione dell’imposta deve essere richiesta con apposita istanza all’ufficio competente. Ai fini delle imposte sui redditi e IRAP è legittima la variazione in diminuzione utilizzando il Fondo rischi accantonato in relazione ai ricavi oggetto di truffa. (Agenzia delle Entrate - Risposta a interpello n. 331 del 2019).