Show Info

Associazione di volontariato per mantenimento animali confiscati: Iva esclusa

12 Febbraio 2020|

Le cessioni di beni e prestazioni effettuate dagli enti di volontariato regolarmente iscritti nell'apposito registro sono escluse dal campo di applicazione dell’IVA. Di conseguenza, le somme versate dal Ministero all'Associazione di volontariato, sulla base di apposita convenzione, come rimborso delle spese sostenute da quest’ultima per lo svolgimento dell'attività di cura e mantenimento di animali in affidamento (sequestrati per maltrattamento o detenzione illegale), non devono essere assoggettate ad IVA. Relativamente alle medesime attività, l'Associazione non è tenuta ad aprire la partita IVA né ad emettere la fattura elettronica (Agenzia delle Entrate - Risposta a interpello n. 50 del 2020).