Ultima ora

La CU telematica raddoppia per le somme accessorie

Nei casi in cui, relativamente ad un unico rapporto di lavoro, due soggetti erogano, rispettivamente, l’uno il trattamento principale e l’altro il trattamento accessorio, il sostituto d’imposta che eroga i compensi non aventi carattere fisso e continuativo, pur non dovendo rilasciare una CU al percipiente, deve procedere all’invio di una CU ordinaria all’Agenzia delle Entrate riportando tutti i dati relativi alle somme erogate ed alle ritenute operate, avendo cura di barrare il punto 613. La barratura certifica che le informazioni sono state utilizzate per le operazioni di conguaglio e sono comprese nella corrispondente CU ordinaria trasmessa dal sostituto principale (Agenzia delle Entrate - Risposta ad interpello n. 42 del 2018).