Ultima ora

Definiti i criteri e le modalità della “Carta elettronica”

Al fine di promuovere lo sviluppo della cultura e la conoscenza del patrimonio culturale, a tutti i residenti nel territorio nazionale, in possesso, ove previsto, di permesso di soggiorno in corso di validità i quali compiono diciotto anni di età nell'anno 2016, è assegnata una Carta elettronica dell'importo nominale massimo di euro 500 per l'anno 2016.

La Carta può essere utilizzata per assistere a rappresentazioni teatrali e cinematografiche, per l'acquisto di libri nonché per l'ingresso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali e spettacoli dal vivo. Le somme assegnate con la Carta non costituiscono reddito imponibile del beneficiario e non rilevano ai fini del computo del valore dell'indicatore della situazione economica equivalente. I criteri e le modalità di attribuzione e di utilizzo della Carta e l'importo da assegnare nell'ambito delle risorse disponibili sono stati definiti dalla Presidenza del consiglio dei ministri con il decreto del 15 settembre 2016, n. 187 pubblicato nella G.U. 17 ottobre 2016, n. 243.