Ultima ora

Crediti tributari e contributivi nei concordati e accordi di ristrutturazione

In tema di transazione fiscale, sulla base dell’orientamento affermato in giurisprudenza, la disciplina è stata modificata al fine di stabilire un generale principio di falcidiabilità dei crediti per IVA e ritenute fiscali non versate. L’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti, in particolare, riguardo agli effetti delle modifiche in relazione alle procedure di concordato preventivo e di accordo di ristrutturazione dei debiti applicabile alle procedure avviate dal 1° gennaio 2017 o comunque a tale data non ancora votate o sottoscritte per adesione. (Circolare 23 luglio 2018, n. 16/E).