Ultima ora

Centri accoglienza migranti: fino a 300 ospiti prestazioni esenti da iva

Qualora il centro di accoglienza migranti non superi i 300 posti, il complesso dei servizi forniti in modo unitario dal gestore rientra tra le operazioni esenti ai fini IVA. Tuttavia, se il centro di accoglienza è gestito da un’associazione di volontariato, da una cooperativa sociale o da un consorzio di cooperative sociali i corrispettivi sono soggetti ad aliquota IVA del 5 per cento. Qualora, invece, il centro accolga più di 300 migranti, con una suddivisione in lotti prestazionali gestiti da soggetti differenti l’IVA deve essere applicata in base al regime proprio della tipologia di servizio erogato e del soggetto prestatore (Agenzia delle Entrate - Risoluzione n. 74/E del 2018).