Ultima ora

Artigiano di fatto e obbligo contributivo: i chiarimenti Inps

Una regolare comunicazione di inizio attività artigiana o un verbale di accertamento ispettivo da cui emerga una pregressa decorrenza di un’attività non dichiarata, ha effetti immediati ai fini previdenziali, fermi restando i successivi controlli, anche in mancanza delle specifiche competenze tecnico-professionali da parte di un titolare, che quindi esercita l’attività in modo abusivo. Il soggetto rimarrà iscritto alla gestione previdenziale fino alla data di emissione della delibera della Commissione Provinciale Artigianato (o Organismo equipollente) che ne decreterà la cancellazione o la non iscrivibilità all’Albo, con conseguente obbligo di cessazione dell’attività (INPS - Messaggio 14 marzo 2018, n. 1138)