Ultima ora

Affermazioni diffamatorie su facebook, legittimo il licenziamento

È legittimo il licenziamento del lavoratore laddove la condotta contestata consiste in affermazioni pubblicate sulla propria bacheca virtuale di facebook in cui si esprime disprezzo per l'azienda. Tale condotta integra un'ipotesi di diffamazione idonea a recidere il vincolo fiduciario nel rapporto lavorativo (Cassazione, sentenza 27 aprile 2018, n. 10280).